Per la Cei i Vescovi non hanno l’obbligo di denunciare i preti pedofili

 

Bambini violentati? I Vescovi non hanno l’obbligo di denuciare gli stupratori. “Nell’ordinamento italiano il Vescovo, non rivestendo la qualifica di pubblico ufficiale nè di incaricato di pubblico servizio, non ha l’obbligo giuridico di denunciare all’autorità giudiziaria statuale le notizie che abbia ricevuto in merito ai fatti illeciti” di pedofilia. E’ questo quanto si legge all’interno delle “Linee guida per i casi di abuso sessuale nei confronti di minori da parte di chierici”, approvate dal Consiglio Permanente di gennaio e dalla Congregazione per la Fede. Nessun obbligo di denuncia, quindi. L’importante è che i Vescovi conservino le informazioni relative agli stupri all’interno del loro “archivio segreto” (sic).

Secondo mons. Mariano Crociata, segretario generale della Cei, sono 135 i casi di preti pedofili denunciati dalle diocesi italiani alla Congregazione per la dottrina della fede tra il 2000 e il 2011.

53 sacerdoti sono stati ”condannati” dall’autorita’ ecclesiastica, ma moss. Crociata non ha specificato i provvedimenti presi nei loro confronti . Altri 4 sacerdoti sono stati ”assolti”, mentre gli altri casi sono attualmente in fase di istruttoria.

Sono solo 77 i sacerdoti che sono stati denunciati all’autorita’ giudiziaria italiana: 22 preti pedofili sono stati condannati in primo grado, 17 in secondo grado e 21 hanno patteggiato. 5 infine le assoluzioni e 12 i casi che sono stati archiviati.



Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: