Regione FVG: il vino è demonizzato, il proibizionismo è inutile e fuorviante

vino

(foto: Creatocrat)

Secondo la Regione Fvg “è in atto da tempo una ingiustificata e continua campagna di demonizzazione del vino e della impropria equazione vino uguale alcool”. E’ questo, infatti, quanto si può leggere nell’ordine del giorno per il riconoscimento del vino come alimento appena approvato dal Consiglio regionale.

“Le statistiche elaborate da Istat e Avi -continua il documento-  attribuiscono a tutte le bevande alcoliche nel loro insieme (superalcolici, cocktails, birra etc) la responsabilità di solo il 2 per cento degli incidenti e che, in ogni caso il binge drinking si combatte con una serie azione di educazione al bere responsabile e non con inutili e fuorvianti campagne proibizionistiche“.

L’Odg, promosso dai consiglieri regionali Maurizio Salvador (UDC) e Alessandro Colautti (Pdl) e fortemente sostenuto dal Ducato dei vini friulani, impegna la Giunta regionale ad attivarsi in sede parlamentare per una proposta di legge che riconosca il vino come alimento. Inoltre propone il sostegno alle campagne di educazione al bere responsabile.

“Numerosi studi eseguiti in varie Università italiane e straniere da parte di qualificati ricercatori e pubblicate su prestigiose riviste scientifiche internazionali come Science, Nature, National Cancer Institute, British Journal of Nutrition, hanno dimostrato – sottolinea Salvador – l’importanza del vino e dei suoi costituenti antiossidanti (resveratrolo e tirosolo) per la salute umana e nella prevenzione di numerose patologie (cardiache, oncologiche, tiroidee etc.) quando assunto ai pasti, in modo responsabile e moderato. Inoltre la nuova piramide alimentare della dieta mediterranea moderna messa a punto dall’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN) , presentata nel novembre del 2009 a conclusione della III Conferenza Internazionale del Centro Interuniversitario Internazionale di Studi sulle Culture Alimentari Mediterranee (CIISCAM), contempla il vino fra gli alimenti”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: